Aristotele e la formazione

Aristotele
Aristotele

Il caro amico Aristotele ci diceva “Non è con i ragionamenti che si cambiano i comportamenti”.

Forse anche a te sarà capitato di partecipare a dei corsi di formazione nei quali si parla, si parla e si parla. Magari si fa qualche simpatico giochino e poi si spiega perché si deve fare così e non cosà.

I principi del Team building, le regole della Comunicazione assertiva, i segreti della Leadership, i meccanismi dello stress : poi ci si abbraccia tutti e si torna a casa.

E dopo qualche giorno non ricordi più nulla.

Solo l’esperienza da la conoscenza

Se vuoi imparare a suonare il violino devi suonare il violino. Non ti serve conoscere a memoria tutti gli spartiti musicali, e nemmeno sapere se Mozart è nato prima di Verdi.

Ma quando si parla di formazione e di imparare nuovi comportamenti ci si dimentica che i comportamenti, guidati dalle emozioni, si “agiscono” con il corpo.

E ci si dimentica che possiamo imparare ad usare il corpo per usare le nostre emozioni in modo costruttivo.

Tutti i tuoi comportamenti sono il risultato di schemi relazionali che sei abituato a praticare quotidianamente e che si sono radicati dentro di te.

La pratica val più della grammatica

Indipendentemente da quello che tu fai, ogni tuo comportamento è il risultato di abitudini che, inconsapevolmente, hai imparato a praticare. Sono le tue emozioni (paura, dolore, rabbia, vergogna, gioia)  che hanno guidato e che guidano le tue azioni e i tuoi comportamenti.

Come ci diceva Aristotele è sperimentando in modo consapevole, nuovi comportamenti, che puoi apprendere come gestire in modo costruttivo le tue emozioni. E’ la capacità di impiegare le tue emozioni in modo consapevole che ti permette di attuare i tuoi nuovi comportamenti.

Questo e quello che hanno sperimentato i partecipanti al corso ECM di Sospiro e dalle loro voci puoi sentire quello che hanno imparato.

Buona visione

Se questo post ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici, grazie 🙂

Share This Post