Bauman: Filosofia e Felicità

Zygmund Bauman e la società liquida
Zygmund Bauman e la società liquida
Zygmunt Bauman , è il protagonista del breve video che trovi alla fine di questo post. Bauman, novantenne, è il filosofo e sociologo che per indicare il sistema socio-economico e culturale nel quale viviamo ha coniato il concetto di "società liquida". Devo dire che ho cercato di conoscere il suo pensiero solo dopo aver visto il video che ti propongo. Se anche tu non sai nulla di questo pensatore puoi andare a questo link per fartene una prima idea.

Cos'è la società liquida?

E' il sistema nel quale viviamo, un sistema in continuo cambiamento nel quale è sempre più facile smarrire la propria identità. Per milenni, nella storia dell'umanità, i cambiamenti sono stati il risultato di lunghi processi che hanno impiegato centinaia di anni a consolidarsi. Negli ultimi decenni, questi cambiamenti si sono fatti sempre più rapidi e potenti. Oggi esistono decine di professioni che solo alla fine del secolo scorso nessuno, o quasi, poteva immaginare.  E nessuno, o quasi, sa prevedere quali saranno le professioni più richieste tra qualche decina di anni. Un altro cambiamento importante è stato quello del sistema economico che da produttivo si è trasformato in finanziario.In questo modo non esiste alcun legame con il territorio nel quale opera.Il padrone della fabbrica, che nel secolo scorso viveva e lavorava dentro la fabbrica stessa, oggi vive e lavora a miglia di chilometri. Così della fabbrica che possiede conosce solo profitti o perdite.

Nasce la globalizzazione

E' nata così quella che chiamiamo globalizzazione. Sviluppata su un concetto molto semplicistico di progresso ha creato un altro grosso problema. Il senso di comunità, che aveva portato alla progettazione e realizzazione dello stato sociale, si è praticamente dissolto. Siamo tutti ridotti a semplice individuo, scollegati uno dall'altro, costretti a galleggiare in mezzo ad un mare in tempesta del quale non vediamo i confini. Un mare che all'orizzonte non ci fa intravedere nessuna solida terra sulla quale approdare. Una situazione nella quale ansia e stress sembrano proprio non più cotrollabili.

Dove trovare la Felicità?

Se negli anni del boom economico un'ipotesi di felicità era promessa dall'innarrestabile acquisto di beni, oggi anche questa illusoria soluzione è miseramente svanita. Allora come fare? Si è sempre detto che ogni crisi nasconde un'opportunità, che sia vero anche in questo caso? Si secondo Bauman, e io concordo con lui. Proprio grazie alla "liquidità", all'indeterminazione, alla precarietà nella quale ci troviamo immersi possiamo ritrovare il vero significato e le vere basi della Felicità. Certo, dovremo rivedere alcune credenze, dovremo armarci di nuove visioni. Ad esempio dovremo sostituire competizione con condivisione e cooperazione, ma questo è il cambiamento che potrebbe veramente creare quel progresso che non nasce dall'accumulo di beni ma dalla creazione di sane e costruttive relazioni tra gli esseri umani. Buona visione e tanta felicità a tutti. Se questo post ti è piaciuto condividilo con i tui amici, grazie.

Share This Post

One Comment - Write a Comment

Comments are closed.