Il cervello anarchico

Il cervello fa di testa sua
Il cervello fa di testa sua

Questo è ciò che ci dice Enzo Soresi riguardo al cervello: gran bella macchina ma purtroppo fa quello che vuole lui.

Il Prof. Enzo Soresi, tisiologo, anatomopatologo, oncologo e primario emerito di pneumologia al Niguarda di Milano, ora, a 70 anni è in pensione ma continua il suo lavoro di ricerca.

Il Prof. Soresi si è dedicato allo studio della neurobiologia e così ha scoperto anche la PNEI: psico-neuro-endocrino-immunologia.

La PNEI ci dice che corpo e mente sono due facce della stessa medaglia: o stanno bene tutte e due o stanno male tutte e due.

Così il Prof. Soresi è arrivato alla conclusione che i vari problemi di salute, fisica o psichica non fa differenza, partono tutti dal cervello.

Il Cervello Anarchico

Il problema è piuttosto complesso visto che, il cervello, di solito fa quello che vuole lui. Noi decidiamo che scarpe mettere al mattino cosa mangiare a pranzo, che quotidiano leggere.

Ma il cervello decide come impiegare i neurotrasmettitori, come assimilare certi nutrienti, come e quando attivare il sistema immunitario.

Sono decine i casi clinici, descritti nel libro, che raccontano storie ai confini con la realtà: guarigioni “miracolose” e patologie inspiegabili.

Sempre risultato di un cervello che fa quello che vuole lui. A dire il vero, anche se anarchico, il cervello non fa a caso quello che fa perché agisce, o meglio reagisce sempre a ben precisi stimoli emotivi. Le conseguenze possono essere di tipo fisico o psicologico ma questo è solo un dettaglio.

E’ per questo motivo che diventa importante capire che cosa siano le emozioni e come se ne possa fare un buon uso. Questo è uno dei primi passi per imparare la felicità e potrebbe capitare che il cervello cominci a fare quello che vogliamo noi.

Ma questo è un altro discorso.

 

Il Cervello Anarchico
€ 14

Share This Post