Non sono solo: che felicità

Daniele Berti: Counselor, Happiness Coach e Laughter Yoga Leader

Questa volta ci metto proprio la mia faccia.

Quando ho cominciato a dire che è possibile imparare ad essere felici, che è la prima e più importante cosa da fare raggiunta l’età della ragione e che è pure anche molto, molto semplice farlo, parenti, amici e conoscenti, mi hanno preso per pazzo ma dato che ero sicuro di ciò che dicevo, non mi sono preoccupato più di tanto.

Alcune cose giuste le ha dette anche Sigmund Freud come ad esempio quando diceva che la gran parte delle persone preferisce l’illusione della sicurezza alla possibile felicità e così si accontenta di vivere in uno stato di “normale disperazione” e da questo punto di vista di progressi non ne sono stati fatti molti.

Anche se, a ben guardare, in questi ultimi tempi il livello e la qualità della “normale disperazione” si fanno sempre più alti.

E ciò nonostante o forse proprio per questo, le ricerche sulla felicità si fanno sempre più sofisticate e sempre più confermano le intuizioni di dei filosofi di tutte le epoche a partire da quando l’essere umano a cominciato a ragionare su certe cose.

Bene, le ultime notizie al riguardo ci confermano quello che si sa da più di 2.000 anni e che ben pochi decidono di fare: il sistema più sicuro, rapido ed efficiente per essere felici è quello di imparare ad esserlo, tutti gli altri metodi portano certamente ed inesorabilmente al fallimento.

Sintetizzando possiamo dire che :

1) e possibile imparare ad essere felici

2) prima impari a farlo meglio è soprattutto per te, visto che imparando ad essere felice la tua produttività può aumentare anche del 31%

3) imparare ad essere felice è pure molto facile

Tutto ciò ce lo spiega in questo video, con dati alla mano. lo psicologo Shawn Achor che da un po’ di tempo si occupa proprio di capire queste cose. Ahh sotto il video ci sono altre due o tre considerazioni pratiche, intanto buona visione.

Naturalmente, se proprio non hai voglia di tenere il diario delle cose positive, puoi anche praticare lo Yoga della Risata, otterrai gli stessi risultati per quanto riguarda il benessere psicologico con in più qualche altro beneficio a livello di benessere fisico.

Insomma se vuoi essere felice sul serio, in modo rapido e semplice, ora hai anche la possibilità di scegliere qual’è il percorso che più facile e più picevole per te.

La cosa importante è che, una volta presa la decisione di essere felice, poi tu dedichi anche un po’ del tuo tempo al raggiungmento di questo obiettivo: la felicità da sola non arriva, gli devi dare un aiutino.

AVVISO IMPORTANTE: quando avrai imparato ad essere felice non riuscirai più a dedicare un sacco di tempo a lamentarti o ad arrabbiarti su tutto e con tutti e non riuscirai più a rimuginare di continuo su tutte le tue aspettative svanite e le delusioni subite.

Insomma, imparando ad essere felice il tuo tempo sarà tutto occupato a fare cose che ti danno gioia e ti procurano piacere.

Quindi ora che sai bene che si può fare e cosa fare, pensaci bene prima di scegliere di essere felice, corri il rischio di diventarlo sul serio!!!

La tua vita potrebbe cambire radicalmente, di sicuro in meglio ma si tratterebbe comunque di un cambiamento.

Te la senti proprio di cambiare? In ogni caso solo tu poi decidere tra la tua consolidata illusione di sicurezza e una possibile felicità?

Ti sarò grato se mi lascerai la tua opinione qui sotto, in ogni caso, felice serata con una sana risata

1 comment to Non sono solo: che felicità

Leave a Reply

Diventa Leader di Yoga della Risata

Per il calendario dei corsi e richiedere le informazioni vai a questa pagina

Scarica gratis gli e-book

che ti insegnano tutti i segreti della Felicità e ricevi gratis la news-letter Vai a questa pagina

Consigli pratici per tutti i giorni

La comunità dei Counselor in Italia

Counseling Italia
Wikipedia Affiliate Button