Che felicità sono un Caunselor!!! … caunseche?????

Daniele Berti: Counselor, Happines Coach e Laughter Yoga Leader

Vivo nel profondo nord est della Padania che, per il sottoscritto che si sente italiano, sarebbe il Veneto, per la precisione in provincia di Treviso.

Anch’io sono un Counselor che come sappiamo si pronuncia “caunselor” e faccio “caunseling” ma, cos’è un Counselor e che cosa fa di preciso?

Certo noi Counselor più o meno lo sappiamo ma, se tu non hai mai avuto un rapporto di lavoro un Counselor, ben difficilmente hai un idea di che cosa puoi fartene di un Counselor.

Tra coloro che non hanno mai conosciuto un Counselor ci sono scuole, associazioni di volontariato, cooperative sociali, aziende sanitarie, enti pubblici, aziende private e anche donne, uomini, mogli, professionisti, mariti, ragazze, imprenditori, fidanzati, anziani e molti altri ancora che potrebbero avere dei grandi benefici dall’aiuto di Counselor.

Del resto devo dire che dovendo spiegare a qualcuno quale sia la specificità del lavoro del Counselor mi sono sempre trovato un po’ in difficoltà: non siamo ne psicologi, ne psicoterapeuti, lavoriamo per il benessere ma non prescriviamo diete ne facciamo massaggi, siamo esperti di comunicazione ma non siamo giornalisti, ne forniamo servizi internet o di telefonia.

E devo dire che anche la scuola che mi ha formato e della quale posso solo parlar bene, non è stata molto chiara nel darmi una definizione semplice, chiara e comprensibile a chiunque di chi sia e di che cosa faccia un Counselor ma, all’improvviso, mi è comparso questo bellissimo video che, riportando alcune frasi di Carl Rogers, il creatore del Counseling, spiega quale sia il “magico segreto” del Counseling, il lavoro che qualche anno fa ho deciso di intraprendere e che mi ha portato a realizzare La Palestra della Felicita.

Guardati il video e in soli dieci minuti capirai se qualcuno che conosci possa aver bisogno di un counselor.

http://lapalestradellafelicita.com/2011/03/30/felicita-counselor/

Share This Post

11 Comments - Write a Comment

  1. mi auguro che lo guardino tutti

  2. Grazie !

  3. Sono una Counsuler da 20 anni (..) -da counsulling – e mi sono ritrovata nella lettura emotiva del video..molto opportuno.

  4. · Edit

    <3

  5. Molto bello! Ho pensato di inviarlo ai miei figli, è un modo per aiutarli a superare le continue avversità che incontrano. Grazie 🙂

  6. Scrivo per sapere quale scuola di counseling ha frequentato: quest’anno, infatti, vorrei intraprendere tale percorso formativo, ma non riesco ad orientarmi fra le tante scuole e i diversi indirizzi.
    Grazie!
    Barbara

  7. Ciao Barbara, se non ricordo male mi sembra che siano oltre 400 le scuole teoriche che si occupano di terapie psicologiche e quindi la tua difficoltà ad orientarti è più che giustificata e per risponderti in modo completo dovrei scrivere un libro intero del quale qui ti posso fare un semplice un riassunto di poche righe. Anch’io ci ho messo un anno per decidere quale percorso seguire e in quell’anno, trascorso a leggere un sacco di libri, ho cercato di individuare quale fosse il percorso che più si adattava anche al mio modo di essere.
    Io ho frequentato la scuola dell’ASPIC nella sede territoriale veneta a Mestre e devo dire che sono rimasto soddisfatto del percorso di formazione seguito. Quello proposto dall’ASPIC è un percorso integrato fatto non solo di teoria ma anche di tanta pratica, che offre la possibilità di imparare ad operare realmente con tanti metodi diversi nati da presupposti teorici diversi ed è per questo si chiama integrato. Nella gran parte dei casi, il disagio nasce dalle modalità relazionali che una persona è abituata ad adottare; a volte queste modalità riguardano le relazioni che la persona ha con gli altri e queste modalità disfunzionali nascono dalle relazioni disfunzionali che la persona ha con sè stessa (dialogo interno) e queste, a loro volta, sono legate ai canali rappresentazionali, vale a dire che sono legate alle modalità con le quali una persona costrusce la propria visione del mondo (cinestesica, visiva o auditiva). Ogni persona ha le proprie specifiche modalità e pertanto più sono le tecniche che si conoscono e più facile risulta il compito di affiancare la persona per guidarla lungo il suo percorso di miglioramento per uscire dal disagio. Qui non ho altro spazio, per avere altre info mandami pure una mail ciao

  8. Grazie Daniele, anch’io avevo visto la scuola dell’ASPIC, anche perchè abito in provincia di venezia.
    Grazie per la disponibilità!
    Barbara

  9. A Brescia abbiamo aperto unscuola di counselingrelazionale.

  10. grazie Daniele di aver ricordato la nostra scuola di Counseling, vedo che stai svolgendo un ottimo lavoro.

    Segnalo agli interessati che nel Veneto siamo presenti a:

    * Mestre Venezia: info@aspicvenezia.org Tel.: 041 950 942

    * Padova: info@counselingpadova.it Tel.: 328 3956206

    * Verona: info@counselingverona.it Tel.: 377 4149684

  11. sono rimasto molto coinvolto dalle considerazioni sull’ascolto…e mi hanno dato molti spunti per il mio miglioramento. E ora seriamente…al lavoro su questo…ma…RIDENDO!!!

Post Comment