La felicità della risata è la meditazione

La felicità della risata è la meditazione

Probabilmente stai pensando che praticando lo Yoga della Risata, sono in overdose di risate e per questo sono andato fuori di testa, ma ti assicuro che non è così.

Anzi ti sto proprio svelando una verità, che anche le neuroscienze confermano, e che ancora in pochi conoscono.

Ormai anche la medicina ufficiale riconosce alle pratiche di meditazione la capacità di produrre dei veri benefici fisici, neurobiologici e psicologici a chi si dedica alla meditazione.

Per chi non sa nulla di meditazione e semplificando, si può dire che lo stato di meditazione lo puoi raggiungere portando la tua attenzione su di un qualche cosa di molto semplice e preciso: potrebbe essere la fiamma di una candela o un punto preciso della parete che hai di fronte o semplicemente sul ritmo del tuo respiro; magari le prime volte è meglio se ti fai guidare da qualcuno di esperto.

In un tempo più o meno lungo, da pochi secondi a diverse decine di secondi, in relazione alle tue capacità, che aumentano con la pratica, la tua mente si svuota di ogni pensiero ed entri nello stato di meditazione vera e propria.

Meditare, secondo il buddismo tibetano, significa prendere confidenza, quindi con la meditazione prendi confidenza con te stessa/o e con la realtà che ti circonda: quello che dalle nostre parti viene detto “Consapevolezza”.

In questo stato di meditazione il tuo cervello abbassa la sua frequenza operativa dalle onde Beta che caratterizzano lo stato di veglia vigile, quello che hai di solito mentre stai facendo qualcosa, alle onde Theta che sono tipiche dello stato ipnotico.

Stato Ipnotico?????

Nulla di particolarmente strano, mediamente, per 10 minuti ogni ora, senza che tu te ne renda conto, il tuo cervello va in questo stato perchè ha bisogno di riposare e in questo stato si trova anche appena ti svegli o subito prima di addormentarti.

Sembrerà una stranezza, ma è proprio quando il cervello si trova in questo stato che le sue capacità intuitive e creative si esprimono al massimo della loro potenzialità e senza alcuno sforzo.

Bene, le fragorose risate dello Yoga della Risata, in pochi secondi e senza alcuno sforzo, portano il cervello in uno stato Theta: se solo ci pensi un attimo, ti rendi conto che quando stai ridendo di gusto non riesci a pensare a nulla e se pensi a qualche cosa, non ridi più di gusto.

E’ proprio per questo motivo che, anche nella tradizione del buddismo zen, si dice che 15 minuti di risate corrispondono a 6 ore di meditazione e la meditazione è lo strumento più indicato per raggiungere la consapevolezza e se la consapevolezza la raggiungi mentre stai vivendo in uno stato di benessere, come lo è quello della risata, ti sarà facile capire che la felicità è solo dentro di te.

E proprio in questo video, anche senza lo Yoga della Risata, un esempio di come ridere sul serio porta alla consapevolezza.

http://lapalestradellafelicita.com/2010/06/27/felicita-meditazione-risata


E tu sai ridere seriamente?

Leave a Reply

Diventa Leader di Yoga della Risata

Per il calendario dei corsi e richiedere le informazioni vai a questa pagina

Scarica gratis gli e-book

che ti insegnano tutti i segreti della Felicità e ricevi gratis la news-letter Vai a questa pagina

Consigli pratici per tutti i giorni

La comunità dei Counselor in Italia

Counseling Italia
Wikipedia Affiliate Button